I.C.S. Cavalchini-Moro > Concorsi Premi Eccellenze > Festival di Cinema Africano a Villafranca
Ultima modifica: 5 dicembre 2017

Festival di Cinema Africano a Villafranca

In collaborazione con il patrocinio del Comune di Villafranca, Fondazione CIS, Comunità Emmaus Villafranca, Parrocchia del Duomo e commissione Missionaria Vicariale di Villafranca.

Martedì 14 novembre 2017 alcune classi della scuola secondaria di I° grado Cavalchini Moro si sono recate alla Sala Ferrarini di Villafranca per assistere alla proiezione del film “Il sole dentro”, nell’ambito del 37° Festival del Cinema Africano promosso da Centro Missionario Diocesano, Fondazione Nigrizia onlus, Pia Società di Don Nicola Mazza e ProgettoMondo Mlal.

Al termine della proiezione gli alunni hanno dialogato con i responsabili della rassegna per esprimere impressioni, riflessioni, domande e per approfondire il messaggio proposto dal film di cui si allega una breve sintesi.

IL SOLE DENTRO

di Paolo Bianchini, Italia 100’

Il film alterna due episodi complementari che si intrecciano tra loro – l’uno reale, l’altro immaginario – e che hanno come protagonisti due coppie di ragazzini.

Nel 1999 due adolescenti della Guinea scrissero una lettera a nome dei bambini africani da consegnare ai “grandi d’Europa” ma morirono nella stiva dell’aereo su cui si erano imbarcati clandestinamente nel tentativo di raggiungere il Parlamento europeo a Bruxelles.

La storia parallela di fiction si svolge 10 anni dopo e riguarda invece due piccoli calciatori, campioni in erba, diventati amici sul campo da gioco: Thabo e l’italiano Rocco.

Thabo è stato sfruttato e poi scaricato dai “caporali” del gioco professionale. Rocco, ragazzino senza famiglia e spinto a giocare a pallone da uno zio violento, decide invece di abbandonare la squadra per seguire l’amico Thabo , che vuole ritornare al suo villaggio in Africa da cui era stato prelevato qualche anno prima dai talent scout del calcio.

Il loro lungo viaggio dall’Italia all’Africa è ricco di insidie e difficoltà ma anche di incontri ed esperienze straordinarie che cambieranno la loro vita.

Le due storie si ricongiungeranno con un epilogo positivo.

Il film ha avuto numerosi patrocini, tra cui quello dell’Unicef e dell’Agiscuola, per essere stato valutato come importante strumento didattico per le tematiche affrontate.